Il territorio di Gragnano è stato abitato fin dall'antichità quando gli Osci vi si stabilirono. Gli abitanti di Stabiae, fuggiti dalla distruzione della loro città a causa di Silla durante la guerra civile, fuggirono sui monti e vi fondarono Granianum. La città si ingrandì ulkteriormente accogliendo molti degli scampati all'eruzione del vesuvio del 79 d.C. che distrusse Pompei e le altre città costiere.

Il castello di Gragnano rappresentò un importante tassello strategico della Repubblica Amalfitana e la proteggeva dagli attacchi provenienti dall'entroterra.

A caratterizzare Gragnano è sicuramente la storica tradizione della pasta che risale al 1500 con la produzione dei famosi maccheroni. Oggi, in un periodo storico dominato dalle grandi aziende produttrici, Gragnano ha deciso di puntare sulla qualità e sul gusto dei propri formati di pasta. Altro punto di forza è costituito dal vino, noto in tutto il mondo, la cui tradizione risale agli antichi romani.

Da visitare il castrum granianense, antico borgo sorto intorno alle poderose fortificazioni degli amalfitani.